Si è arrivati alla quarta giornata di campionato per rivedere l’Albenga giocare al Riva davanti ai propri sostenitori. E non era nemmeno scontata la presenza di pubblico sugli spalti, visto che inizialmente era stato deciso che la partita si sarebbe giocata a porte chiuse.

Vi era la necessità di archiviare in fretta la sconfitta della settimana precedente in casa dell’Asti. Non tanto per il risultato negativo in se, quanto per il gioco sotto tono mostrato soprattutto nel corso della prima frazione di gioco.

Contro il Vado non è arrivata la vittoria, ma il segnale di riscatto da quanto visto nella partita precedente è arrivato. La squadra di mister Fossati porta a casa un buon punto, conquistato in una partita difficile giocata a visto aperto, con la giusta grinta e determinazione contro un’ottima formazione che non fa mistero di ambire ai piani alti della classifica. Alla fine un giusto pareggio tra le due squadre, dove non è mancato certamente l’agonismo.

Da segnalare: al 6′ del primo tempo un bel colpo di testa di Barranco che sorvola di poco la traversa; all’11’ del st Facchetti devia un preciso colpo di testa di Lo Bosco; al 18′ del st Barranco si vede respingere sulla linea un pallone calciato in rete a porta sguarnita; al 23′ altra grande parata del nostro portiere che blocca un calcio di rigore calciato da Lo Bosco; al 36′ il Vado rimane in dieci uomini per il rosso diretto nei confronti del nuovo entrato Pera, colpevole di un brutto fallo da dietro.

Domenica primo ottobre, quinta giornata di andata con l’Albenga che gioca nuovamente in casa. Ospite al Riva la squadra dell’ RG Ticino. Fischio d’inizio alle ore 15

ALBENGA: Facchetti, Mukaj, Venneri, Masetti, Nesci, Likaxhiu, Tesio (25′ st Di Stefano), Berretta, Policano (16′ st Mariani), Esposito, Barranco (29′ st Quintero) – A disposizione: Bisazza, De Benedetti, Castiglione, Mariani, Bonanni, Di Stefano, Anselmo, Quintero, Nacci – Allenatore: Fabio Fossati

VADO: Fresia, Mikhaylovskiy, Capone, Peretti, Codutti, Valagussa, Dodaro, Fatnassi (34′ st Pera), Spanu (39′ st Casazza), Donaggio (25′ st Costantino), Lo Bosco (89′ st Mele) – A disposizione: Romano, Cannistrà, Cenci, Capra, Costantino, Szyszka, Mele, Casazza, Pera – All.: Fabrizio Grossi

 

  • Arbitro: Giacomo Rossini (Torino) – Ass.ti: Alessio Mulassano (Cuneo) – Fabrizio Perri (Lamezia Terme)
  • Recupero: 0′ pt – 5′ st
  • Ammoniti: 2′ st Venneri (A) – 4′ st Donaggio (V) – 6′ st Likaxhiu (A)
  • Espulsi: 36′ st Pera (V)